oncontextmenu="return false;">

      Athlete - Wires

Hai fili che entrano
hai fili che escono dalla tua pelle
hai lacrime che lasciano tracce
ho lacrime spaventate dai fatti

Correndo lungo corridoi, attraverso porte automatiche
per arrivare da te, per vedere questo
vedo che la speranza e' qui, in una scatola di plastica
ho visto le luci di Natale riflettersi nei tuoi occhi

Hai fili che entrano
hai fili che escono dalla tua pelle
c’
e' sangue secco sul tuo polso
il tuo sangue secco sulla punta del mio dito

Correndo lungo corridoi, attraverso porte automatiche
per arrivare da te, per vedere questo
la prima notte della tua vita, rannicchiata su te stessa
guardandoti adesso, so che non lo saprai mai

Lo vedo nei tuoi occhi, lo vedo nei tuoi occhi
starai bene
lo vedo nei tuoi occhi, lo vedo nei tuoi occhi
starai bene, bene

Correndo lungo corridoi, attraverso porte automatiche
devo prenderti, devo vederlo attraverso
vedo che la speranza 
e' qui, in una scatola di plastica
ho visto le luci di Natale riflettersi nei tuoi occhi
lungo corridoi, attraverso porte automatiche
la prima notte della tua vita, rannicchiata su te stessa
guardandoti adesso, so che non lo saprai mai”.